Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Rock and Metal Mix

2:00 pm 5:00 pm

Show attuale

Rock and Metal Mix

2:00 pm 5:00 pm


Report – Isola Rock venerdì 20/05/2022

Scritto da il Giugno 1, 2022

GENUS ORDINIS DEI + VOLTURIAN + SUPERHORROR + BAD BONES + JUGLANS REGIA
live @ Isola Rock, Isola della Scala (VR)
– Venerdì 20 maggio 2022 –

Si ringrazia: Isola Rock – Associazione I Butei

JUGLANS REGIA

Aprono le danze i Juglans Regia, Prog Band di Sesto Fiorentino.
Le loro melodie e i loro riff coinvolgono il pubblico presente.
Il cantato in italiano fa apprezzare ancora di più le atmosfere create dalla musica.
La batteria tiene in piedi una bella sezione ritmica, impreziosita da linee di basso molto particolari.
Chitarra e tastiera creano l’ambiente e le melodie giuste per una voce molto calda e potente.
Il pezzo di chiusura “Le Virgole del Tempo”, rappresenta pienamente lo stile della band e ne suggerisco l’ascolto.

SetList:

  • Fragili Equilibri
  • Oltre lo Schermo
  • Chimera
  • Il Confine
  • Dentro il Mare
  • Nera Notte
  • Le Virgole del Tempo

Foto: Luna La Chimia

BAD BONES

È il turno dei Bad Bones di salire sul palco del Palariso.
L’Hard Rock di questa band è potente, trascinante e coinvolgente. Fin dalle prime note si è capito che tutto sarebbe esploso e il palco sarebbe stato devastato come da un tornado. Così è stato.
Ogni pezzo ha un suo tiro, ma la potenza resta invariata. Sul fanale del set i Rockers danno il loro meglio con due brani eccezionali, “Poser” e “Bad Bone Boogie”. Il rullante della batteria sembra saltare in aria e i colpi di cassa tremende mazzate in testa. La forza sprigionata da questi tre (3) ragazzi è devastante. Band ascoltare e riascoltare!!!

SetList:

  • Bandits
  • To Kill Somebody
  • Road to Ruin
  • Sand on my Teeth
  • Behind
  • Desperado
  • Wonderers and Spirits
  • Poser
  • Bad Bone Boogie

Foto: Luna La Chimia

SUPER HORROR

Finalmente, dopo averli intervistati circa due anni fa, ho il piacere di conoscere e vedere dal vivo una delle band più originali degli ultimi tempi. Rimasi molto colpito dall’energia che Edward sprigionava durante l’intervista e ero curioso se questa energia la potesse avere anche sul palco.
Questa band è davvero dirompente, ti prende e ti trascina in un altro mondo fatto di ritmiche devastanti e allo stesso tempo allegre, nella maggior parte dei casi.
Il brano “Pensiero Violento” è un carro armato che ti passa sopra e ti fa dimenticare tutto, tranne che è il momento di divertirsi e ascoltare ottima musica. Grandi ragazzi!!!
Prestazione live eccellente, con presenza scenica unica.

SetList:

  • Six Feet Above Ground
  • Nice to Meat You
  • Average Horror Band
  • Son of a Witch
  • Nekro Nekro Gym
  • Happy Dead
  • Down at the Graveyard
  • Livingdeadstar
  • Pensiero Violento
  • Horrorchy III
  • Graveyard Dolce Vita

Foto: Luna La Chimia

VOLTURIAN

È la volta dei Volturian, che si prendono la scena sul palco di Isola Rock.
La band ha una frontwoman con voce molto fine e limpida, che si fa notare per la sua precisione nel prendere anche le note più alte. L’esibizione live è ancora da migliorare, essendo la loro prima apparizione live, molto statica e poco coinvolgente, sensazione accentuata ancora di più dal fatto che prima di loro c’è stata una band che ha mangiato il palco in modo indicibile. Ma l’anima del gruppo c’è ed è piena di passione che viene accolta dagli spettatori presenti rendendo lo spettacolo piacevole e meritevole di applausi, che non sono affatto mancati.
Brani molto melodici si alternano a brani più diretti e incisivi, come Burn it Up e Bury Me.
I ragazzi hanno ancora molta strada da fare, considerando che oggi è uscito il loro secondo album, band giovane che farà sicuramente strada!!!

SetList:

  • Rebirth
  • Harley
  • Haunting Symphony
  • Burn it Up
  • Broken
  • Bury Me
  • Days Before You Died
  • Between The Sleepers
  • Empty World
  • Fading Like a Flower
  • Torn Asunder
  • The Killing Joke

Foto: Luna La Chimia

GENUS ORDINIS DEI

Arrivano gli HeadLiner della serata, i Genus Ordinis Dei capitanati da un Frontman ispirato e padrone del palco come pochi prima di lui in questa giornata. La band si muove bene e tra un riff spezza ossa e l’altro ci fanno saltare e cantare.
Il loro Symphonic Death Metal penetra nelle menti e nelle viscere dei presenti, ti fa muovere e in certi momenti ci fa perdere l’orientamento. Sezione ritmica perfetta, con basso e batteria precisi e devastanti. Per non parlare delle chitarre massicce e pesanti che ti colpiscono in pieno petto facendoti tremare da capo a piedi. Prestazione dirompente, grandissimi!!!

SetList:

  • Ritual
  • Hunt
  • Edict
  • Examination
  • Torture
  • Judgement
  • Abjuration
  • The Entropic Queen
  • The Fall
  • Fire

Foto: Luna La Chimia